Trionfo delle allieve in finale B: tredicesimo posto in Italia

cds-allievi-macerata-2016

Non erano mai arrivate così in alto le allieve della Self Atletica Montanari & Gruzza, nè mai lo aveva fatto una squadra della provincia di Reggio Emilia: a Macerata la nostra formazione femminile ha conquistato uno storico primo posto, che equivale al tredicesimo su scala nazionale, seguita a breve distanza dal settore maschile, che ha completato un weekend memorabile col terzo posto.

Nella fase di avvicinamento alla manifestazione, le ragazze sembravano avere perso il ruolo da favorite attribuito dalla classifica dopo la fase regionale, per due infortuni pesanti che avrebbero potuto compromettere l’esito della gara, ma la forza del gruppo ha potuto più delle defezioni dei singoli: 144.5 punti totali e oltre 10 lunghezze sulla seconda classificata. Defezioni importanti anche al maschile, ma anche in questo caso una prova di carattere, con tanti piazzamenti da podio, ha permesso di totalizzare 145 punti, 10 in meno dei vincitori.

Davvero tante le medaglie individuali, che hanno impreziosito il bel risultato di squadra. In grandissimo spolvero Samuele Nicosia, che trionfa nei 400 (PB polverizzato in 49″72 a pochi centesimi dal record Self), per poi doppiare nei 400hs (55″56) e concludere guidando i compagni Masini, Aguado e Grisendi al secondo posto nella staffetta 4×400. Staffetta vincente la 4×100 femminile, che con Boschi, Fiumana, Mordenti e Mulas chiude la prima giornata nel modo migliore, fermando il crono a 51″60. La stessa Michela Mulas aggiunge poi altre due medaglie al proprio palmares, entrambe di bronzo, nel salto in lungo e nel salto triplo. Tripla medaglia anche per Attilio Dante: bronzo nei 100m, argento nei 200m e ottima cavalcata finale per portare i compagni Bertani, Grisendi e Masini all’argento della 4×100 (44″07 per uno storico record sociale che durava da 14 anni). Un doppio argento mette il sigillo sul completo recupero di Enrico Zangari, dopo il grave infortunio che lo aveva messo KO per tutta la prima parte di stagione: 40.55 nel disco e soprattutto 15.49 nel peso dimostrano che il santarcangiolese è sulla strada giusta per una stagione 2017 di altissimo livello. Doppietta di medaglie anche per la sua compagna di allenamenti, Anna Busetto, che si mette al collo l’argento nel peso e il bronzo nel giavellotto. Altri due bronzi arrivano infine dalla velocità al femminile, grazie a Lucia Fiumana nei 100m e a Maria Elena Magnani nei 400hs.

cds-allievi-macerata-2016_3

Una settimana prima era stato il turno del settore assoluto, impegnato nella stessa finale B a pochi km di distanza, a Montecassiano. Qui la classifica non aveva regalato gli stessi trionfi, ma comunque due piazzamenti di tutto rispetto con il quinto posto delle donne ed il nono degli uomini.

In questo caso erano arrivate due medaglie d’oro individuali, entrambe dal settore salti al maschile. Alessandro Bellelli, dopo il 2.12 di inizio stagione, si accontenta di raccogliere il bottino pieno con la misura di 1.94 nel salto in alto; Paolo Orlandini riesce a capitalizzare al massimo una stagione di (pochi) allenamenti che devono spesso cedere tempo all’attività da tecnico del settore cadetti, e torna ad avvicinare i 15m nel salto triplo (14.81 la misura che gli mette al collo la medaglia d’oro). Due invece le medaglie al femminile, entrambe d’argento: Princess Irabor lancia il disco a 39.04 mentre Barbara Bressi, in non perfette condizioni fisiche, chiude i 1500 in 4’37″27.

Il weekend delle meraviglie è chiuso dal settore ragazzi, impegnato a Faenza nel campionato regionale di categoria. E ancora una volta a mettersi in luce è Hansel Adjei, in grado di vincere due medaglie d’oro che si vanno a sommare alle tre già conquistate precedentemente, tra indoor e prove multiple. Per Hansel due prestazioni di tutto rispetto nei 60m (nuovo record sociale di categoria con 7″75) e nel salto in lungo (ancora una volta oltre i 5m, precisamente 5.09). Infine una medaglia dalla marcia, con Federica Petitto che si mette al collo il bronzo.

cds-allievi-macerata-2016_2

Federico

Federico

View more posts from this author